• image
  • image
  • image
  • Comunioni
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Previous Next

Apostolato della Preghiera

Se partecipiamo alla S. Messa festiva in parrocchia, forse questa espressione “Apostolato della Preghiera” non ci è nuova, perché in vista del primo venerdì del mese, che è sempre un richiamo alle apparizioni autentiche del S. Cuore di Gesù a S. Margherita Maria Alacoque, ci viene rivolto l’invito a ricevere l’Eucarestia in spirito di riparazione e a dedicare un po’ di tempo all’adorazione al SS.mo Sacramento. Infatti non dobbiamo mai dimenticare che, mediante il Battesimo, noi siamo stati inseriti in Cristo, godiamo di una strettissima unione con Lui nel Suo Corpo Mistico, che è la Chiesa e come sua membra dobbiamo essere somiglianti a Cristo. S. Paolo, a questo proposito, ci esorta a “rivestirci di Cristo” che è “Maestro” ed Esemplare, di ogni Santità e la vita cristiana sarà tanto più perfetta quanto più sarà riproduzione di quella di Cristo.

Ora tutta la vita terrena di Gesù è stata “Offerta e Sacrificio” per la salvezza di tutti. I documenti della Chiesa ci ricordano, alla luce della Rivelazione, che Gesù, mediatore tra Dio e noi, ha sempre svolto la sua missione con il continuo esercizio della preghiera. S. Paolo, nella lettera agli Ebrei (5,7) ci dice che Gesù, nei “giorni della sua vita mortale, con forte grido e lacrime ha offerto preghiere e suppliche…”. Nel Vangelo di Matteo (9,35) leggiamo “… e andava Gesù per tutte le città e i villaggi insegnando nelle loro Sinagoghe e predicando la buona novella del regno e sanando ogni malattia e ogni infermità”.

Ed è principalmente al suo sacrificio sulla Croce che noi dobbiamo la nostra redenzione. Poi , come la vita di Cristo, così anche la vita del cristiano, che deve riprodurre quella di Cristo, deve essere una specie di sacrificio, che in Cristo e con Cristo viene offerto ad onore di Dio Padre e a salvezza delle anime. Ora, se è umano e cristiano aiutare il prossimo in ciò che riguarda il bene corporale, molto più è richiesto l’aiuto per il bene dell’anima, cioè per avere la grazia di Dio, conservarla, accrescerla e conseguire la salvezza eterna; né si può pensare di aspirare alla propria santificazione trascurando la salvezza eterna degli alti. Gesù infatti nel piano ordinario della salvezza vuole essere aiutato dalle membra del suo corpo mistico, cioè da noi battezzati in Cristo. Questa è da sempre la dottrina della Chiesa. Pensiamo a quanti non conoscono ancora Cristo Gesù! Non è forse l’Apostolato della Preghiera, che ci aiuta ad imitare Gesù e dare alla nostra vita il carattere apostolico inerente al Battesimo?

Non è forse, proprio questa preghiera di offerta, che qui trascriviamo e davvero ci aiuta a trasformare la nostra vita in un sacrificio di lode e riparazione?

Cuore divino di Gesù, io ti offro per mezzo del Cuore Immacolato di Maria, madre della Chiesa, in unione al sacrificio eucaristico, le preghiere e le azioni, le gioie e le sofferenze di questo giorno: in riparazione dei peccati, per la salvezza di tutti gli uomini, nella grazia dello Spirito Santo, a gloria del Divin Padre.

Questa formula che recitiamo all’inizio di ogni giorno è davvero il mezzo più efficace per sentirci uniti all’amore di Cristo per mezzo dell’amore materno e generoso di sua madre, la Vergine Maria.

Sul Web

GRUPPO FACEBOOK


CANALE YOUTUBE

Liturgia del Giorno

Santo del Giorno

Sono le.... del...

Rome