• image
Previous Next

AC: UNA FAMIGLIA A TUTTO SERVIZIO

La nostra storia di coppia e di famiglia è iniziata più di trenta anni fa. A scrivere questo numero ci fa un pó impressione perché tutto il passato sembra presente ed attuale nelle nostre menti e soprattutto nei nostri cuori. La nostra storia è nata e cresciuta in parrocchia e in Azione Cattolica.

Abbiamo fondato la nostra coppia innanzitutto e poi la famiglia sulla roccia, sulla pietra angolare che è Gesù, Signore.

L'esperienza in AC ci ha formato innanzitutto nel prendere coscienza che il primo compito, il primo "dovere" per un aderente è quello di vivere in pienezza il proprio stato di vita: la vita di coppia, la famiglia e quindi l'essere genitori, il seguire la crescita e la educazione globale dei figli.

Questo ha comportato che, soprattutto nei primi anni, il nostro impegno di vita fosse concentrato in modo privilegiato sulla famiglia, piuttosto che all'esterno di essa: partecipare ad incontri, riunioni, eventi ecclesiali era per noi difficile. Cionondimeno abbiamo mantenuto con fedeltà la partecipazione ai momenti liturgici ordinari (la Messa domenicale) e straordinari (le feste patronali, i giubilei) come famiglia, non soltanto noi adulti.

Poi quando i nostri figli sono diventati un pó più grandicelli, ci siamo nuovamente ri-immersi in parrocchia e in associazione, con modalità diverse rispetto agli anni della giovinezza.

L'AC, e questo è il secondo momento formativo, ci ha spronato a metterci a servizio della attività pastorale parrocchiale, per cui negli anni ci siamo impegnati nell'animazione liturgica, nell'animazione di gruppi di adulti e famiglie e negli ultimi anni nel seguire le coppie nella preparazione al Battesimo dei loro figli.

In conclusione, se dovessimo sintetizzare con due espressioni ciò che l'Azione Cattolica ci ha insegnato in questi anni possiamo dire: fedeltà a Dio, al suo progetto, alla sua Chiesa e fedeltà all'uomo, nel servizio ai fratelli.

Paola e Fabio

Adorazione Giovedì Santo

Il primo Aprile 2021, Giovedì Santo, dopo la Santa Messa delle ore 18:00 ci sarà un momento di adorazione comunitaria.
Anche quest'anno ci è stato chiesto di animare questo momento, quindi invitiamo tutti voi soci ad esserci.

L'adorazione sarà scandita da delle riflessioni e da alcuni punti dell'Enciclica Fratelli Tutti, che sta accompagnando i nostri percorsi nell'ultimo periodo. Vi lasciamo in allegato il libretto dove potete trovare i testi appena citati e i canti.

 

Cogliamo l'occasione per augurarvi una serena Pasqua.

 

Il Consiglio Parrocchiale

8 Dicembre 2020: La festa dell’Adesione

In quest’anno durissimo dove tutto è molto difficile, e a volte impossibile: frequentare la scuola, giocare con gli amici, riunirsi, incontrare le persone care, abbracciarsi… l’Azione Cattolica ha deciso di partire “a vele spiegate” verso il futuro, sospinta dal soffio dello Spirito Santo. Come Maria, inizialmente timorosa e dubbiosa davanti all’Annuncio che sarebbe diventata madre di Gesù, con il suo “SI” accoglie con gioia il progetto di Dio per Lei, così anche i soci dell’Azione Cattolica dicono “SI” al Signore, alla vita con Lui, a vivere con Lui, all’impegno e alla testimonianza nella Chiesa e nel mondo.
L’8 Dicembre vivremo sia il SI di Maria sia il SI degli aderenti all’Azione Cattolica.

 

Video sull'adesione preparato dall'Azione Cattolica della Diocesi di Albano

 

Quest’anno è ancor più importante vivere e ravvivare l’esperienza associativa per combattere l’individualismo, l’isolamento e le paure che questo periodo di pandemia sta facendo emergere.  
Per prepararci al meglio a dire il nostro SI davanti alla comunità parrocchiale vivremo un momento di preghiera Lunedi 7 Dicembre alle ore 18.15. Viste le misure restrittive del Covid-19 non potremo vivere questo momento a livello comunitario ma vi lasciamo in allegato all’articolo il testo della preghiera così da poter partecipare alla preghiera nelle vostre case.

 

A tutti buona festa dell’Immacolata e buona festa dell’Adesione

 

Sara Bernardi
Presidente Parrocchiale

Allegati:
Scarica questo file (libretto momento di preghiera 07.12.2020 con copertina.pdf)Libretto momento di preghiera[ ]476 Kb

Il cammino della Sinodalità

"Il cammino della SINODALITÀ, è il cammino che Dio si aspetta dalla chiesa del terzo millennio"

E' così che papa Francesco si esprimeva già nel 2015; è passato un po' di tempo e questa parola, SINODALITÀ, è entrata di prepotenza nel linguaggio dei nostri incontri.

La sinodalità indica lo specifico modus vivendi et operandi della chiesa Popolo di Dio che manifesta e realizza in concreto il suo essere comunione nel camminare insieme, nel radunarsi in assemblea e nel partecipare attivo di tutti i suoi membri alla sua missione evangelizzatrice. La sinodalità può solo essere un cammino fatto insieme dai cristiani, sotto la guida dello Spirito Santo promesso dal Signore Gesù Cristo alla sua chiesa.

Il futuro della chiesa stessa è nella messa in pratica della SINODALITÀ: è la modalità per vivere pienamente il cammino che tutti dobbiamo fare insieme, perché come cristiani dobbiamo essere compagni di viaggio, fratelli perché battezzati, attraverso una conversione pastorale ed un'uscita che diventa missionaria.

Come mettere veramente in pratica la SINODALITÀ?

Non dobbiamo pensarla solo relativa ai responsabili o ai capi dei gruppi, la SINODALITÀ si mette in pratica in un'assemblea in cui ognuno e tutti devono essere ascoltati, bisogna confrontarsi DIALOGANDO, trovare punti di unione in una sincera e fraterna carità.

Perciò per un vero cammino sinodale il primo passo è l'ASCOLTO: di quelli che sono i bisogni della chiesa, ma anche e soprattutto dei bisogni del territorio in cui si è chiamati ad operare: c'è bisogno di saper leggere ed ascoltare la realtà che ci circonda, con i suoi bisogni, con le sue crisi, con i suoi desideri.

Ma ascoltare la realtà significa anche ascoltarsi l'un l'altro, per poter imparare qualcosa dall'altro ed accogliersi reciprocamente.

Questo è l’impegno che ci proponiamo, come Azione Cattolica, per il prossimo anno associativo e pastorale: un ascolto "orizzontale" tra di noi ma che non sia separato dall'ascolto "verticale" della parola di Dio che si fa sentire attraverso gli eventi, gli incontri del nostro quotidiano. Una duplice finalità quindi della nostra missione: essere una comunità che intende servire gli uomini sia perché raggiungano una loro "intima unione con Dio", sia perché si compia "l’unità fra loro".

Il prossimo 10 Ottobre, proprio seguendo il cammino della SINODALITÀ, vivremo un incontro con tutti i soci della nostra associazione parrocchiale e i soci della parrocchia S. Tommaso da Villanova di Castel Gandolfo.
L’incontro unitario dal titolo:
"Servire e dare la propria Vita”, inizierà con l’accoglienza alle ore 16 e si concluderà con la s. messa alle ore 18.

Maria Virginia Giorgi

Sono le.... del...

Rome