• image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • Comunioni
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
Previous Next

Giornate Eucaristiche - Sante Quarantore

Nella storia e nella pietà eucaristica della Parrocchia, ogni anno vengono celebrate le “Giornate Eucaristiche” chiamate anche “Quarantore”.

Che cosa sono e qual è l’origine all’interno della Chiesa Cattolica? Sono manifestazioni del culto eucaristico. Nei secoli passati, come ci racconta la storia, erano considerate un tempo di rinnovamento spirituale e sociale, di preghiera e di penitenza, di comunione tra il clero e il popolo, tra i ricchi e i poveri, tra superiori e sudditi. La storia, anzi ci dice che in quelle giornate le città cambiavano fisionomia: la fede rifioriva nel cuore della gente, che imparava a pregare e a meditare; era davvero un tempo di grazia che rinnovava la vita cristiana. Tutto questo avveniva, secondo gli storici, negli ultimi giorni della Settimana Santa, ed esattamente dalla sera del Giovedì Santo al mezzogiorno del Sabato Santo nel triste pensiero del Sepolcro, nel quale Gesù, secondo il computo fatto da S. Agostino, rimase quaranta ore. Con il passare del tempo queste Giornate offrirono l’occasione per una vera e propria predicazione quaresimale in preparazione alla Pasqua e si giunse alla forma classica della non interrotta esposizione del SS.mo Sacramento per quaranta ore. Questo avvenne all’inizio nella città di Milano nel decennio 1527-1537 e grazie allo zelo e all’iniziativa dei PP. Domenicani, Barnabiti, Cappuccini e poi Gesuiti, questa bella pratica si è diffusa nel resto dell’Italia, in Europa e nel resto del mondo; fu approvata da Papa Paolo III.

Il tutto ha rinvigorito la religiosità del popolo, l’insegnamento del catechismo e la diffusione del culto eucaristico. Di qui comprendiamo come in Albano e in tutta la nostra Chiesa locale che è la Diocesi, queste Giornate sono celebrate lungo l’anno liturgico. La nostra Parrocchia, non poteva rimanere estranea; ecco perché fin dai primi anni dalla erezione canonica, appena si è potuto avere un luogo idoneo per il culto, si è dato inizio a questa bella pratica religiosa delle “Sante Quarantore”. Si svolgono, il linea di massima, nella prima decade del mese di ottobre, ogni anno, come per ravvivare la nostra fede e religiosità, nelle ripresa delle attività pastorali.

Le Quarantore, restano attuali perchè ci aiutano a rinverdire la nostra fede nella presenza reale di Gesù nel SS.mo Sacramento e sono da considerare, particolarmente ogniqualvolta ci intratteniamo in adorazione, come il prolungamento del Giovedì Santo quando Gesù ha istituito l’Eucarestia e ha raccomandato di perpetuare nel tempo il memoriale della sua Passione, Morte e Risurrezione. Di qui scaturisce l’Adorazione dopo la S. Messa nel primo venerdì del mese, al secondo giovedì del mese con il gruppo di preghiera S. Pio da Pietrelcina, nel mese di Maggio e in altre circostanze.

Sul Web

GRUPPO FACEBOOK


CANALE YOUTUBE

Liturgia del Giorno

Santo del Giorno

Sono le.... del...

Rome